Mystic Luna Park con Giovanni Calcagno, Luca Mauceri E Salvatore Ragusa

Mystic Luna Park con Giovanni Calcagno, Luca Mauceri E Salvatore Ragusa

26-27 Gennaio 2019 ore 21.00

Mystic Luna Park di Guido Ceronetti

Regia Giovanni Calcagno 

Musiche originali di Luca Mauceri

Marionette e maschere di Salvatore Ragusa - la bottega dell’invisibile

Progetto scenico e organizzazione
Alessandra Pescetta
Giovanni Calcagno

Uno spettacolo de
La Casa dei Santi realizzato in collaborazione con il Teatro Garibaldi di Enna

Teatro residenza

A distanza di qualche decennio dall’ultima rappresentazione in pubblico, Mystic Luna Park il varietà tragico del Teatro dei Sensibili, ritorna in scena
in una nuova versione riscritta da Guido Ceronetti.

Questa volta però le marionette ideofore non sono le uniche protagoniste dello spettacolo, ma condividono la scena insieme ad attori mascherati.

Il focus del testo è sempre quello: il senso dell’esistenza nel nostro tempo e il mistero della morte, eterna compagna dell’uomo.

Tutto questo attraverso una costruzione drammaturgica priva di trama organica e fatta di una collana di scene poetiche e clownesche e di visioni ai confini dell’astratto : una giostra di suggestioni musicali e liriche che affida allo spettatore la sintesi finale di senso e di significato.

Sono due le dimensioni di questo spettacolo: in una baracca di 1 mt e mezzo X 2, vive il microcosmo delle marionette e le epifanie più piccole, e in un teatrino con un boccascena di 3 mt. X 4 si alternano le apparizioni fantastiche, i marionettoni e gli attori in maschera di questo varietà nero.

Come nella tradizione del Teatro dei Sensibili, tutto viene gestito dai soli attori: luci, musiche, manovra delle marionette e presenza in scena.

E come nello spettacolo Il piccolo principe – U principuzzu nicu, Giovanni Calcagno, Luca Mauceri e Salvatore Ragusa si occupano rispettivamente della regia il primo, delle musiche (registrate e dal vivo) il secondo, e delle scenografie e della costruzione delle marionette, il terzo.

Guido Ceronetti, che firma il testo di questa nuova edizione 2018, è presente in scena con la sua voce registrata.