Filumena Marturano

Filumena Marturano

29 NOVEMBRE 2017 ore 20.30

 FILUMENA MARTURANO di Edoardo De Filippo

Regia Liliana Cavani
Con Geppy Gleijeses e Mariangela D’Abbraccio
con Nunzia Schiano Mimmo Mignemi , Ylenia Oliviero, Elisabetta Mirra, Agostino Pannone Gregorio De Paola Adriano Falivene Fabio Pappacena
scene e costumi Raimonda Gaetani
Gitiesse Artisti Riuniti

Forse la commedia italiana del dopoguerra più conosciuta e rappresentata all’estero che ha un ruolo centrale nella produzione di Eduardo De Filippo, collocandosi tra i primi testi di quella Cantata dei giorni dispari che, a partire da Napoli milionaria!, raccoglie le opere più complesse e problematiche in cui si riversano i drammi, le ansie e le speranze di un Paese e di un popolo sconvolti dalla guerra.
Ispirato da un fatto di cronaca dal quale Eduardo ha costruito una delle più belle commedie dedicata alla sorella Titina, è la storia di Filumena Marturano e Domenico Soriano: lei è caparbia, accorta, ostinata contro tutto e tutti nel perseguire la propria visione del mondo, con un passato di lotte e tristezze, decisa a difendere fino in fondo la vita e il destino dei suoi figli: è la nostra “Madre Coraggio”. Lui borghese, figlio di un ricco pasticciere, “campatore”, amante e proprietario di cavalli da corsa, un po’ fiaccato dagli anni che passano e dalla malinconia dei ricordi, è stretto in una morsa dalla donna che ora lo tiene in pugno e a cui si ribella con tutte le sue forze. Ma è soprattutto la storia di un grande amore. La commedia porta al pubblico il tema, scottante in quegli anni, dei diritti dei figli illegittimi. Nel ruolo di Filumena e Domenico due grandi protagonisti della scena italiana: Mariangela D’Abbraccio che ha iniziato la sua carriera diretta da Eduardo nella Compagnia di Luca De Filippo e Geppy Gleijeses, allievo prediletto di Eduardo che per lui nel ’75 revocò il veto alle sue opere. A dirigere la commedia una grande regista di cinema Liliana Cavani, che con questo allestimento ha debuttato nella Prosa